MORE WOMEN IN STEM: NOI E I ROBOT

MORE WOMEN IN STEM: NOI E I ROBOT

Giulia Baccarin al Wired Next Fest 2019

 

Al centro del Wired Next Fest 2019 di Milano il tema del dream gap.

Nel corso della crescita, si smette di credere che certi traguardi siano possibili per una donna e si prendono così altre strade. Il risultato? Ci sono poche donne nell’area Stem, quella che include scienze, tecnologia, matematica, ingegneria.

Donne protagoniste della scienza e della tecnologia hanno discusso di come colmare questo divario di prospettive, incentivando le ragazze a impegnarsi in campi considerati prettamente “maschili”.

Tra queste, anche Giulia Baccarin, imprenditrice, innovatrice e co-founder del Gruppo MIPU, ha voluto parlarle alle giovani ragazze invitandole a cogliere le opportunità dell’Intelligenza Artificiale che “costituisce una modalità nuova di fare di viaggio di conoscenza del mondo. La vera scoperta è vedere quello che nessuno ha visto in quello che tutti abbiamo guardato e con l’Ai si può. Ci sono migliaia di posti di lavoro che non sappiamo a chi dare in area Stem: il mio appello accorato è alle donne perché considerino questi percorsi”.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.